Le pagelle di Lazio-Frosinone: Lulic impressiona, Acerbi una sicurezza. Luis Alberto illumina l’Olimpico

lulic lazio capitano
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Frosinone 1-0, match valido per la 3^ giornata di Serie A TIM

Tre punti che sono una vera e propria boccata d’ossigeno per i biancocelesti. Dopo le prime due sconfitte stagionali con Napoli e Juventus, i ragazzi di Simone Inzaghi hanno sfidato il Frosinone di Moreno Longo. Ecco le pagelle dei capitolini.

STRAKOSHA 6: Poco impegnato per tutta la durata del match, la difesa davanti al giovane albanese fa un ottimo lavoro.

WALLACE 6,5: Dopo la partita con la Juventus arriva un’altra grande prestazione; ottime chiusure e diversi anticipi di buona fattura impreziosiscono la partita del brasiliano.

ACERBI 6,5: Sicurezza e qualità da leader per l’ex Sassuolo. Il difensore milanese dirige con tranquillità la retroguardia ed è autore di ottime coperture e anticipi. Sbroglia diverse situazioni spinose con buone letture difensive. Al 65′ sfiora la rete in seguito agli sviluppi di un corner.

RADU 6,5: Grande partita per uno dei ‘senatori’ biancocelesti, tante coperture e diagonali effettuate magistralmente ed inoltre si sgancia numerose volte sulla fascia sinistra. Un mix di esperienza e qualità.

MARUSIC 6: Si propone spesso in avanti, anche se potrebbe fare molto di più. Questo giovane montenegrino dopo l’ottimo pre-campionato cresce di partita in partita.

PAROLO 6,5: La solita partita del ‘maratoneta’ capitolino. Al 17′  ha una limpida occasione da rete su suggerimento di Lulic ma il palo gli nega la gioia del gol. Ottimi tempi d’inserimento, come d’altronde ci si aspetta da Parolo.

LUCAS LEIVA 6,5: La solita geometria a centrocampo. Il lavoro oscuro di Parolo permette al brasiliano di destreggiarsi ed impostare nel migliore dei modi. In cabina di regia la Lazio è ben messa, grazie anche alla presenza di Badelj in panchina.

MILINKOVIC-SAVIC 6: Un leggero passo in avanti rispetto ai primi due match, al 25′ è autore di uno splendido tocco di prima a servire Ciro Immobile, che poi riconsegna nuovamente palla al classe ’95 ma il talento balcanico non riesce a inquadrare la porta. tenta molto spesso la conclusione da fuori area impensierendo Sportiello. (82′ MURGIA: SV).

LULIC 7: Uno dei migliori in campo. Al 17′ dopo una finta di corpo, serve Parolo con una palla pregevole ma il centrocampista colpisce il palo di testa. Molto propositivo, mette a ferro e fuoco la fascia sinistra, al 33′ serve ad Immobile un’altra palla d’oro ma l’attaccante partenopeo non riesce a gonfiare la rete.

LUIS ALBERTO 6,5: Poco attivo, è un lontano parente dello spagnolo ammirato durante la scorsa stagione fino al 49′, quando illumina l’Olimpico con un gran gol in seguito ad una serie di rimpalli in area ciociara. (89′ BADELJ: SV).

IMMOBILE 5,5: Partita di grande sacrificio, al 33′ si divora un gol praticamente già fatto; una cosa certamente non da lui. Deve dare molto di più a questa squadra, match al di sotto dei suoi standard. (84′ CAICEDO: SV).

ALL. INZAGHI 6,5: Il tecnico piacentino sapeva bene che i tre punti erano strettamente necessari per restituire morale ai suoi ragazzi dopo le sconfitte con Napoli e Juve. Riesce a sconfiggere un tenace Frosinone allenato dal suo ‘vecchio amico’ Moreno Longo. La Lazio ha assolutamente bisogno di un giocatore in grado di saltare l’uomo e Correa è l’indiziato numero uno.

Articolo precedente
luis albertoLa giocata del match, gol e tre punti: Luis Alberto firma la prima vittoria della Lazio – Video
Prossimo articolo
Lazio-Frosinone 1-0, pagelle e tabellino