Tamponi Lazio, Zazzaroni: «Lotito non è uno stupido, c’è confusione totale»

zazzaroni
© foto @Youtube

Ivan Zazzaroni, dir. del Corriere dello Sport, ha detto la sua sulla questione tamponi in casa Lazio

Il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, è intervenuto sulle frequenze di Radiosei per commentare la vicenda tamponi che sta sconvolgendo la Lazio:

«Dopo aver visto quello che è accaduto a Vida della Croazia, posso dire solo che siamo in uno stato di confusione totale. C’è un protocollo, ma tutto è interpretabile. Nei giorni scorsi ho parlato con Taccone (Futura Diagnostica, ndr) che trasmetteva una sicurezza a prova di bomba ed immagino che lo stesso riguarda la Lazio. Siamo messi in condizione in cui tutto è lecito e tutti possono dire tutto e mettere tutto in dubbio. Quando scopri che vengono processati 3 geni, vuol dire che siamo davvero messi male. È necessario essere garantisti, anche perchè brutte figure non vogliamo farne. A Lotito si può dire tutto, ma l’unica cosa che non si può dire è che sia uno stupido. Lui è molto vicino allo Spallanzani, lo so per certo.

Possibile che vada a rischiare una cosa del genere pur sapendo che…? Aspettiamo, vediamo di capire, con Pulcini abbiamo parlato tutti e a me non piacciono gli sputtanamenti. Una pena, eventualmente, deve essere sempre commisurata al reato. Non mi sono fatto ancora nessuna idea, vorrei che arrivassero ad una conclusione. Il discorso della mancata comunicazione all’Asl, a me risultano segnalazioni di positività in cui però non sono stati fatti dei nomi».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy