Lazio, rimpianto Pedro Neto: il classe 2000 incanta coi Wolves e segna da titolare col Portogallo

pedro neto
© foto www.imagephotoagency.it

Assume i crismi di un grande rimpianto per la Lazio, Pedro Neto. Il classe 2000 ieri in gol contro Andorra col Portogallo dei grandi!

Quando Pedro Neto arrivò a Formello nell’ambito dell’operazione che potrò a Roma anche l’altro baby portoghese Bruno Jordao, lo scetticismo dilagava e la battuta più consueta tra i tifosi della Lazio circa il trasferimento dei due giovanissimi della scuderia di Jorge Mendes era l’accostamento con l’ex campionissimo biancoceleste Bruno Giordano. I due calciatori tuttavia – pur avendo entrambi esordito con l’aquila sul petto – hanno avuto destini diversi. Bruno Jordao è stato inserito con i big solo in casi di emergenza, giocando uno spezzone di gara al Marassi di Genova, mentre a Pedro Neto fu concesso un maggiore spazio nella Serie A 2018/2019, pur sempre nell’ambito delle briciole: 4 apparizioni, tutte comunque apprezzabili al netto dello scarso minutaggio, compreso un finale di partita con l’Empoli dove il “ragazzino”, come lo chiamava mister Simone Inzaghi, fu egregio nel lavoro di tenere il pallone alla bandierina permettere in ghiaccio l’1-0 per i capitolini. Che il ragazzo avesse del talento era facilmente intuibile, eppure le strade di Lazio e Pedro Neto si sono separate senza colpo ferire nella sessione estiva del calciomercato 2019/20.

Nella prima stagione in Premier League con il Wolverhampton – sorpresa 2019/2020 sia in campionato che in Europa League – Neto ha impressionato l’allenatore Nuno Espirito Santo e i tifosi dei Wolves, mettendosi in mostra con ben 29 apparizioni nel massimo campionato inglese, e conquistando anche la titolarità a suon di prestazioni altisonanti. Tre gol e tre assist il bottino nella lega inglese, mentre 8 presenze europee sono state condite da una rete e un assist. Il classe 2000 a Formello non sarà un rimpianto, ma forse avrebbe col senno di poi meritato maggior considerazione. Con l’addio di Diogo Jota, approdato al Liverpool, Pedro Neto ha già disputato otto gare in Premier nella stagione in corso, realizzando una rete e mostrando doti tecniche strepitose. Non è casuale in tal senso la convocazione col Portogallo dei big. Dove ieri sera ha subito lasciato il segno. Nell’amichevole contro Andorra terminata 7-0 per i lusitani, il baby si è tolto la soddisfazione di esordire dal primo minuto e di timbrare il cartellino, realizzando la rete che ha sbloccato il match al minuto 8. Soddisfazione nella soddisfazione, nella ripresa l’ex Lazio è stato sostituito da un certo Cristiano Ronaldo in una serata che non dimenticherà mai.