Lazio, Pancaro: «Veron mi impressionò, come Luis Alberto e Milinkovic»

pancaro
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex giocatore della Lazio, Giuseppe Pancaro, è intervenuto sulle frequenze ufficiali biancocelesti

Giuseppe Pancaro, dopo essere intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni (QUI L’INTERVISTA), ha rilasciato alcune parole anche a Lazio Styla Radio:

«Quando arrivai dal Cagliari, a stupirmi fu Nesta: aveva uno strapotere atletico e fisico impressionante, ho capito subito di avere affianco un fuoriclasse. Veron anche mi impressionò, era l’espressione massima della qualità. L’argentino riusciva a vedere il gioco meglio di tutti gli altri, aveva grande qualità nei piedi ma anche nella testa. Luis Alberto e Milinkovic li avrei visti molto bene con Veron, stiamo parlando di grandissimi campioni. Il serbo, oltre ad avere i piedi raffinati, vanta anche una fisicità fuori dal comune».

OGGI – «Quest’anno la Lazio è riuscita a portare tantissimi calciatori in gol. Immobile sta facendo delle cose straordinarie, è il centravanti più forte in Italia al momento. Correa, invece, potenzialmente può diventare un campione assoluto: è un calciatore che mi piace tantissimo. Inzaghi è stato bravissimo, è riuscito a farsi garantire massima disponibilità da ogni membro della sua squadra. Il presidente Lotito ha riposto la sua fiducia nel tecnico piacentino, ora l’ambiente è molto positivo ed ogni calciatore riesce ad esprimersi al meglio. Ci sono tanti modi per giocare a calcio e vincere. Chi non si chiude ad una sola idea, ha più possibilità. Il calcio è un gioco aperto e la gestione di Inzaghi è assolutamente da grande allenatore, prova sempre a fare la cosa giusta al momento giusto».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy