Lazio nelle scuole – Correa: «Siamo un gruppo forte!». Luiz Felipe: «Maglia della Lazio grande responsabilità»

Luiz Felipe
© foto @OfficialSSLazio

Torna l’appuntamento della Lazio nelle scuole: domani una delegazione della società biancoceleste è in visita all’Istituto Comprensivo Barbara Rizzo

Torna la Lazio nelle scuole, una delegazione della società biancoceleste è presente all‘Istituto Comprensivo Barbara Rizzo – Scuola Secondaria Roberto Rossellini sito in Via Paolo Borsellino, Formello (RM). Sul sito ufficiale, l’iniziativa è presentata così:

«’Dalla scuola allo stadio, il modo giusto per sostenere lo sport’. L’iniziativa consiste in un vero e proprio ‘tour biancoceleste’ all’interno delle scuole elementari e medie inferiori di Roma e provincia e vedrà il coinvolgimento dei rappresentanti della squadra, di Olympia, simbolo della società biancoceleste. Tale iniziativa, fortemente voluta dal Presidente Claudio Lotito, è tesa alla promozione della formazione della cultura sportiva, i cui valori sono sanciti nella Carta Olimpica, diffondendo ed incrementando i principi legati ad una crescita psico-fisica sana, leale e non violenta, che educhi gli adulti del domani, a comportamenti rispettosi dell’avversario e delle istituzioni».

AGGIORNAMENTO ORE 10.40 – Cataldi: «La mia rete preferita con la Lazio? Non è che abbia tanta scelta (ride, ndr). Il primo che ho fatto contro l’Udinese in Coppa Italia. Era un anno e mezzo che lo cercavo. E poi quello con la Spal di quest’anno. Per me ha significato tanto».

Correa: «Passiamo tante ore insieme, il gruppo è forte, ci sono tutti ragazzi per bene. Siamo una bella squadra dentro e fuori dal campo. Il primo gol con la Lazio? Una grande emozione a Udine, abbiamo vinto, è stato bellissimo, avevo tanta voglia, mi sono emozionato. È stata una bella rete associata alla vittoria della Lazio. Differenza tra giocare in casa e fuori? In casa si ha un po’ più di forza grazie all’incitamento dei tifosi. È sicuramente più bello».

AGGIORNAMENTO ORE 10.35 – Ai giocatori viene chiesto se da piccoli sopgnavano di giocare nella Lazio, la risposta non può che darla Cataldi: «Io sono nato qua, sono cresciuto con questa maglia addosso. La mia passione è cresciuto con la maglia della Lazio, ho sempre sognato di arrivare dove sono in questo momento».

Luiz Felipe: «La maglia della Lazio è una grande responsabilità. Dobbiamo fare sempre del nostro meglio».

AGGIORNAMENTO ORE 10.35 –  Cataldi: «Come ci si sente a essere amati o criticati? Fa parte del mestiere. Le critiche ci sono, ma è bello essere amati è vedere il sostegno dei tifosi».

Luiz Felipe: «Derby persi? Non è facile, si vuole sempre vincerlo per i tifosi. Ci si pensa tutta la settimana e tutto il mese precedente, è bello vincere e veramente brutto perderlo».

Correa: «Il primo gol? In Argentina. Avevo 17 anni, è stato bellissimo, non dimenticherò mai quel giorno».

AGGIORNAMENTO ORE 10.30 – È il momento delle domande. I giocatori si prestano a rispondere alle curiosità dei bambini, tanti i temi toccati: dal razzismo, al momento della squadra, ai valori dello sport:

Cataldi: «Se sono faticosi gli allenamenti? Ci vuole impegno, delle regole da seguire, ma non è così faticoso. Voglia di arrendersi? Non è una cosa che si ha in testa. Anche nei momenti difficili, il calcio dà sempre la possibilità di potersi riscattare. Si mettono alle spalle le delusioni e si pensa all’impegno successivo. Lo sport unisce. In tutti i campionati ci sono tanti stranieri, si collabora tutti insieme per raggiungere gli obiettivi di squadra. Lo sport aiuta a dimostrare che non ci sono diversità tra le persone. Nel nostro spogliatoio per esempio ci sono tante nazionalità, ma non c’è mai stato un problema. La società può prendere esempio dallo sport».

Correa: «Quando entriamo in campo proviamo delle emozioni uniche, lavoriamo tutti i giorni per farci trovare pronti».

Wallace: «Se pensavamo di arrivare così in alto? Quando uno inizia non pensa mai di arrivare in un club come la Lazio. Ma si può sempre migliorare, non bisogna mai pensare di volare troppo in alto». 

AGGIORNAMENTO ORE 10.00 – A far visita ai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Rizzo ci sono  Correa, Wallace Cataldi e Luiz Felipe al seguito della maestosa Olympia. I giocatori sono appena arrivati in compagnia del falconiere Juan Bernabé.

 

 

Articolo precedente
StendardoStendardo: «Sport e studio si possono coniugare! Inzaghi? È davvero bravissimo»
Prossimo articolo
CataldiCataldi: «Sabato abbiamo dato il massimo. Fischi dei tifosi? Ci stanno! Sul mio futuro…»