Le pagelle dei quotidiani – Keita e Milinkovic imprecisi, Inzaghi incolpevole

pagelle quotidiani
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Milan, le pagelle dei quotidiani

A mente fredda capita spesso di cambiare opionione e di dare un giudizio meno pesante rispetto a quello espresso al termine di un match. Questa volta però il discorso rimane invariato, la Lazio contro il Milan ha perso due punti. Gli uomini di mister Inzaghi hanno tenuto in mano il pallino per 85 minuti, poi a causa di una leggerezza difensiva e di un gran gol di Suso, hanno subito la rimonata dei rossoneri, che ringraziano. Il migliore in campo sul terreno dello Olimpico è stato senza dubbio Felipe Anderson: il numero 10 ha fatto letteralmente ammattire nel secondo tempo il dirimpettaio Vangioni, sempre dribblato sulla fascia sinistra, con un po’ di precisione in più nell’ultimo passaggio la pratica si sarebbe potuta chiudere con netto anticipo. Buona prova anche della difesa, de Vrij e Hoedt sono stati impeccabili nella marcatura, non hanno mai sofferto per tutto l’arco della gara le iniziative di Deulofeu e Ocampos, ma si sono anche loro dovuti inchinare al pareggio beffa. Infine serata negativa per Milinkovic-Savic, con il Corriere dello Sport che ci va giù pesante nella valutazione, e per uno sprecone Keita Baldé. Ecco di seguito le pagelle dei maggiori quotidiani sportivi italiani.

CORRIERE DELLO SPORT – Strakosha 6; Basta 5.5, de Vrij 6.5, Hoedt 6, Radu 6; Parolo 6.5 (87′ Patric sv), Biglia 6,5, Milinkovic 4; Felipe Anderson 6 (87′ Lombardi sv), Immobile 5, Keita 5 (64′ Lulic 6). All.: Inzaghi 6.5.

GAZZETTA DELLO SPORT – Strakosha 6; Basta 6, de Vrij 6.5, Hoedt 6.5, Radu 6; Parolo 6 (87′ Patric sv), Biglia 6,5, Milinkovic 6; Felipe Anderson 7 (87′ Lombardi sv), Immobile 6.5, Keita 5.5 (64′ Lulic 6). All.: Inzaghi 6.5.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE VALUTAZIONI DI LAZIO NEWS 24

Articolo precedente
inzaghi lazio roma turnoverInzaghi: «Troppe occasioni sprecate, ma se giochiamo così…»
Prossimo articolo
formelloLazio ‘spuntata’: il tridente non punge contro le big