Connettiti con noi

Hanno Detto

Lazio Flaminio, Calenda: «Non è il posto adatto, va trovata una soluzione»

Pubblicato

su

Frongia lazio flaminio

Il candidato sindaco di Roma Carlo Calenda, sembra bocciare il progetto dello Stadio Flaminio come nuova casa della Lazio

Claudio Lotito ha espresso di recente la volontà di riportare in auge il vecchio Stadio Flaminio, in stato di abbandono da diversi anni. L’impianto, dall’importante valore storico e sportivo, versa in condizioni di degrado, così l’idea del patron biancoceleste di renderlo adatto a ospitare le gare casalinghe della Lazio.

Cosa non semplice, o addirittura irrealizzabile, come espresso dal candidato sindaco di Roma Carlo Calenda durante la campagna elettorale: «Sarebbe naturale che il Flaminio diventi la nuova casa della Lazio, ma non è così facile. Il bene è vincolato, quindi è difficile si possa intervenire per metterlo a norma. Inoltre si trova in una zona densamente popolata e al di sotto c’è una necropoli etrusca. Ciò impedisce siano predisposti più parcheggi. Bisogna trovare un altro posto, ma allo stesso tempo chiarire cosa fare con l’impianto».

Advertisement