Lazio-Eintracht, conferenza stampa Inzaghi: «Vogliamo evitare brutte figure!» – VIDEO

EUROPA LEAGUE / Lazio-Eintracht, la conferenza stampa di mister Simone Inzaghi alla vigilia del match di giovedì 13 dicembre 2018

Vincere per ritrovare sicurezze e dimostrare che è solo un momento negativo di passaggio. Alle ore 15.30 il tecnico Simone Inzaghi analizzerà in conferenza stampa la gara Lazio-Eintracht Franconforte, in programma domani sera alle ore 18 e 55. Al suo fianco anche Danilo Cataldi. Ecco le parole del mister dalla sala di Formello!

Come consideri questa partita?
«Dovremo fare una buona gara contro una squadra forte che avrà tanti tifosi al seguito. Vogliamo chiudere il girone nel migliore dei modi. L’obiettivo è evitare brutte figure perchè senza motivazioni c’è questo rischio. Scenderà in campo una squadra competitiva».

Giocherà in corso d’opera Lucas Leiva?
«La mia intenzione è di portarlo in panchina e magari di dargli un po’ di minutaggio. E’ un calciatore importantissimo e sta per tornare a buoni livelli».

Hai parlato con Milinkovic?
«Spero di riaverlo oggi parzialmente in gruppo. Nella carriera del calciatore capita un momento no, ma lui dovrà rispondere sul campo. Ho grande fiducia in lui. Se sabato avesse segnato si sarebbe parlato di tutt’altro, ma ha ancora tempo per far cambiare idea all’opinione pubblica».

Strakosha non corre troppi rischi nei fraseggi?
«Ricordiamoci che è un classe ’95. Capita a tutti di sbagliare, ma Thomas è una gran portiere».

Chiederà rinforzi sulla fascia destra a gennaio?
«Chiederò di avere la rosa a disposizione nella sua interezza. Sedicesimi? Affronteremo sicuro una squadra forte, se sarà il Salisburgo cercheremo la rivincita».

Qual è l’umore della squadra?
«Sicuramente c’è delusione per il risultato dell’ultima gara. Fare 26 tiri contro 4 e pareggiare ti fa rabbia, ma da allenatore guardo la prestazione e so che la squadra ha dato il massimo e farà lo stesso lunedì».

Paura del sorteggio?
«Ci sono squadre molto forti e dalla Champions League ne retrocederanno altre che lo sono altrettanto».