Lazio, caos tamponi: Cairo invia alla Procura un esposto per violazioni del protocollo

© foto Db Milano 09/10/2020 - Festival dello Sport / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Urbano Cairo

Secondo La Repubblica, il presidente del Torino avrebbe inviato alla Procura federale un esposto per possibili violazioni del protocollo della Lazio in occasione della partita di domenica.

L’argomento tamponi è diventato una questione persino più ampia, visto che ieri Urbano Cairo, presidente del Torino avversario della Lazio domenica scorsa, ha inviato alla Procura federale e per conoscenza alla Federcalcio un esposto, fondato su “notizie di stampa”, per possibili violazioni del protocollo della Lazio in occasione della partita. Una guerra di posizione figlia dell’indagine aperta dal procuratore federale Chiné. Oggetto dell’inchiesta rischia di essere l’allenamento di martedì, quando Immobile (negativo sia venerdì che sabato) ha svolto la seduta con i compagni nonostante un test “debolmente positivo” effettuato il giorno prima: sia col Synlab per l’Uefa, sia – e questo potrebbe pesare – con il laboratorio Taccone che svolge i test per la Lazio. Dovrà valutare la Procura se questa sia stata una violazione – per la Lazio non c`era pericolo di contagio – e quindi se deferire il club. Le sanzioni vanno dalla multa alla penalizzazione in classifica. Così si legge sull’edizione odierna di La Repubblica.