Lazio, Bastos: «Ho vissuto momenti duri che mi hanno spinto avanti» VD

© foto Mg Torino 20/07/2020 - campionato di calcio serie A / Juventus-Lazio / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Cristiano Ronaldo-Bartolomeu Jacinto Quissanga Bastos

Lazio, Bastos si racconta. Il difensore biancoceleste ha ripercorso i difficili momenti trascorsi all’inizio della sua carriera

Mentre le voci di mercato vorticano, Bastos si racconta a 360°. Il difensore della Lazio ha raccontato a cuore aperto le difficoltà vissuti all’esordio e tutti i sacrifici fatti per arrivare su un palco importante come la Serie A. Ecco le parole dell’angolano, durante lo show condotto dalla moglie Nerika, di cui su Instagram ha riportato un estratto:

INIZI – «È una lunga storia parlare del passato. Non ho avuto sempre la possibilità di un mezzo di trasporto o di un pasto, ma mi sono sempre ripetuto: “Voglio diventare un calciatore professionista in futuro”. Dopo ci sono riuscito e grazie a Dio siamo qui. Quando giocavo con i miei amici nel quartiere, si faceva a piedi nudi. Sembrava divertente: chi aveva la possibilità di avere gli scarpini non poteva giocare perché poteva far male agli altri». 

DIFFICOLTÀ – «Avevo amici che mi dicevano che non sarei mai diventato un calciatore. “Vai nella squadra di Petro? Laverai l’auto di Locò”. Ho vissuto situazioni dure, ma oggi sono adulto e le ho capite. Penso che tutto ciò mi abbia motivato e mi abbia spinto in ciò che volevo essere. Siamo umani: possiamo stare giù emotivamente e passare momenti difficili. Di solito dico: “Possono giocare a livelli professionali, solo quelle persone che amano e hanno la passione per questo gioco” perché quando hai la passione per qualcosa e la ami non senti la fatica».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Partilho com vocês um pouco da minha trajetória. Keep going @nerikaquissanga 🍀

Un post condiviso da Bastos Quissanga (@bastosquissanga) in data: