Lazio Atalanta, Gasperini insiste: «Quel rigore netto in finale di Coppa Italia…»

© foto Mg Milano 01/10/2019 - Champions League / Atalanta-Shakhtar Donetsk / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Gian Piero Gasperini

Alla vigilia di Lazio-Atalanta, mister Gasperini ricorda la finale di Coppa Italia e torna sul rigore non dato per mani di Bastos

A distanza di mesi è ancora Lazio-Atalanta. Per la prima volta dopo la finale di Coppa Italia, le due squadre tornano ad affrontarsi in campionato. Per la Dea questo match ha tanto il sapore di rivincita. Quella sconfitta ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto al mister Gasperini che sognava già di alzare il primo trofeo, culmine (bisogna ammettere) di un progetto grandioso. In esclusiva ai microfoni del “Corriere dello Sport”, l’allenatore bergamasco è tornato su un episodio particolare di quella gara. Il colpo di mano in area di Bastos, che per settimane ha fatto discutere. Ecco le sue parole: «Quell’episodio sarebbe stato pesante come un macigno nell’economica dell’incontro. Non mi sembrava un’azione che potesse prestarsi a nessuna interpretazione per quanto era chiara, ma gli artbitri sono comunque riusciti a sbagliare: era al 100% rigore ed espulsione. Il Var ha dimostrato tutta la sua potenza individuando l’episodio, ma poi non è stata presa una decisione che poteva determinare una svolta nell’assegnazione del trofeo. Mi è bastato rivedere il replay una sola volta, mai avuto dubbi».

LAZIO-ATALANTA: COME INZAGHI PREPARA IL MATCH