LAVAGNA TATTICA – Il rientro di Correa aiuta le ripartenze

lazio correa
© foto correa

Senza l’argentino, la Lazio fatica a risalire quando si schiaccia dietro. Con Correa in campo, invece, si ribalta velocemente l’azione

Senza Correa, la Lazio è più limitata nel modo di attaccare. Non solo per l’alto valore dell’argentino, bensì per le sue caratteristiche. I biancocelesti sono una delle squadre della Serie A che meno pressa in avanti: si accetta di difendere più bassi, di posizione, perché tanto la Lazio riesce a rendersi pericolosa nell’attacco sul lungo.

Il problema è che Caicedo soffre queste situazioni, non è un grande velocista su distanze medio-lunghe, per incidere ha bisogno di una squadra che alzi il baricentro e che attacchi sul breve. Correa, invece, può concedere alla Lazio il lusso di abbassarsi e rendersi comunque pericolosa. Si è visto anche nel secondo tempo del match contro l’Inter: dopo l’ingresso dell’argentino, la Lazio si è resa pericolosa in transizione.