La Top 10 delle Curve più pericolose: c’è anche quella della Lazio

Diabolik Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Nella Top 10 delle Curve più pericolose c’è anche quella della Lazio

Nella Top 10 della Curve più violente il decimo posto è occupato dai greci dell’Aris Salonicco. Persino i calciatori della squadra ellenica avevano pensato di scioperare per la troppa violenza dei propri sostenitori. Poi ecco al nono posto i Barras Bravas,  gruppo organizzato che coinvolge tutto il Sud America, specialmente l’Argentina. La massima espressione della violenza tra i tifosi turchi va invece alla curva del Besiktas: occupano l’ottava posizione. Poco davanti ai tifosi del Penarol, settimi e celebri in Sud America per la loro creatività nelle coreografie che però spesso sfocia in gesti di violenza verso i tifosi avversari. Ancora la Grecia protagonista alla sesta posizione con i tifosi dell’Olympiakos famosi per attaccare selvaggiamente a parole ma, se possibile, anche con i fatti giocatori e tifoserie avversarie.

ITALIANE RAVVICINATE – Al quinto posto ecco la prima delle italiane: si tratta della tifoseria del Napoli, la Curva B, tra le più temute e violente del nostro calcio. Avvicinandoci al podio possiamo trovare la Lazio, quarto posto, la cui Curva Nord è una tra le più temute d’Europa.

PODIO – Al terzo posto i polacchi del Lech Pozan, spesso al centro di sanzioni europee per le loro intemperanze in giro per l’Europa dove sono considerati ad altissimo rischio. Al secondo posto, si ritorna in Sud America, in Brasile a Porto Alegre dove i peggiori di tutti sono i tifosi del Gremio, fortemente tendenti all’estrema destra. Infine i peggiori di tutti: i serbi della Stella Rossa di Belgrado.

 

  1. STELLA ROSSA
  2. GREMIO
  3. LECH POZNAN
  4. LAZIO
  5. NAPOLI
  6. OLYMPIAKOS
  7. PENAROL
  8. BESIKTAS
  9. BARRAS BRAVAS
  10. ARIS SALONICCO