La Lazio rigenera il suo mago: Inzaghi aspetta Luis Alberto

© foto Roma 04/10/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Inter / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Arturo Vidal-Luis Alberto

Non convocato dalla Spagna, Luis Alberto è ancora a secco di gol e assist con la Lazio. Inzaghi lo aspetta.

 

Pronto alla riscossa. Da scalare c’è una bella montagna. Ma Luis Alberto è deciso a salire di nuovo in cattedra e guidare la Lazio in campionato e Champions a suon di assist. La specialità del Mago. L’obiettivo è fare ancora meglio con la maglia biancoceleste per conquistare gli Europei. L’avvio di stagione del fantasista laziale non è stato brillante, almeno non come di solito ha abituato i suoi tifosi. Bene con il Cagliari, troppo nervoso con l’Atalanta, un po’ meglio con l’Inter. Di sicuro, Inzaghi si attende da lui qualcosa di più. Il gioco della squadra passa attraverso i suoi piedi e le sue idee che, forse nel complesso delle prime tre partite, erano un po’ annacquate. Non è escluso che la mancata convocazione in nazionale abbia lasciato il segno. Luis ci tiene da morire alla “camiseta roja”. Se non ci fosse stata la pandemia e lo stato d’emergenza sanitario, il biancoceleste non solo avrebbe fatto parte dei convocati, ma sarebbe stato tra i protagonisti agli Europei. E questo è uno dei maggiori crucci del giocatore. Per Inzaghi il fantasista spagnolo sarà un’arma fondamentale, anche perchè la stagione sarà lunga, difficile e complicata. Il tecnico l’ha fatto riposare per tutta la settimana in modo da riaverlo rigenerato per il tuor de force di campionato e Champions. Cosi si legge nell’edizione odierna de Il Messaggero.