La giocata del match, Lazio a luce spenta, l’unico faro è Acerbi

la giocata del match acerbi
© foto www.imagephotoagency.it

La rete di Acerbi illude solo per un attimo, Lazio sconfitta anche a Bergamo

E’ notte fonda a Bergamo per la Lazio. Una gara negativa per i biancocelesti mai capaci di imporsi sull’avversario, ma precisi, mai cattivi, cinici, vogliosi di portare a casa tre punti e di ribaltare una gara che si è messa sui binari sbagliati dopo solo 60 secondi con una dormita generale della difesa che ha permesso a Zapata di mettere in rete. Una luce in fondo al tunnel sembrava esserci accesa allo scadere del primo tempo con alcune buone giocate di Milinkovic e Immobile, da lì invece nella ripresa di nuovo buio pesto. Inzaghi ci prova in tutti i modi tanto da far giocare contemporaneamente Luis Alberto, Caicedo, Immobile e Correa, ma la musica non cambia, anzi. L’unico baluardo si chiama Francesco Acerbi, il solo a mettere la voglia in campo, la precisione e tutto quello che manca alla Lazio. Nel finale mette in rete anche il pallone del pareggio che, dopo una lunga consultazione, viene annullato per fuorigioco e spegne definitivamente la luce. Dopo quattro pareggi arriva anche una sconfitta e la vittoria manca ormai da quel famoso 25 ottobre.