Connettiti con noi

Campionato

Juric: «Meritavamo vincere. Serviva maggiore attenzione»

Pubblicato

su

Al termine di Torino-Lazio l’allenatore del Torino Ivan Juric è intervenuto per commentare il risultato del match

Al termine di Torino-Lazio l’allenatore del Torino Ivan Juric è intervenuto per commentare il risultato del match. Queste le sue parole ai microfoni di Sky.

DELUSIONE – «Abbiamo giocato meglio e potevamo fare altri gol. Mi dà molto fastidio aver perso due punti per un semplice errore. Là dovevamo prestare più attenzione sulla spizzata. Dispiace moltissimo».

SCELTE –  «La prestazione è stata davvero di livello e importante. Possiamo ancore crescere, ma abbiamo fatto davvero una bella partita. Stiamo pagando le assenze in attacco, ma i cinque cambi mi stanno dando una mano. C’è più scelta, Devo ammettere che all’inizio ero contrario, ma poi ho capito che offre soluzioni»,

VALORE – «Il gruppo sta rispondendo davvero molto bene e vedo una grande voglia di riscatto dopo delle annate difficili in quella che è e resta una grande piazza. Questo ci sta dando una grande mano. Io ho firmato tre anni, perché ho visto potenzialità in questa squadra. Però va ricordato il punto da cui siamo partiti. Penso comunque di avere una rosa di tutto rispetto».

MODULO – «Può succedere che, quando rientrano Belotti e Zaza, che possano giocare insieme. Ma io preferisco i giocatori che si muovono tra le linee. Poi ovviamente nel calcio tutto può succedere».


Le parole di Juric a Dazn nel post partita di Torino Lazio

SUL RISULTATO – «Abbiamo giocato meglio, non abbiamo concesso niente, brucia perchè meritavamo noi. Loro non hanno mai tirato, siamo stati veramente polli a ‘perderla’ così».

SUI MIGLIORAMENTI DA FARE – «C’è bisogno di avere continuità  di prestazioni, penso che la squadra ha un buon potenziale. La squadra ha cambiato 4 allenatori subito tanto negli ultimi anni, qualocosa abbiamo cambiato ma c’è voglia e possibilità di migliorare».

SULLA SQUADRA – «Io penso che ci sono giocatori che riescono a giocare a ritmi alti. anche in mezzo potevamo fare meglio. Sono giovani possono crescere. dobbiamo crescere a livello tecnico e sulla velocità di muovere la palla»

SU PJACA – «Ha avuto un problema al polpaccio per questo l’ho tenuto in panchina. Io sono ‘innamorato’ di lui. Davanti ha tanta carriera può crescere tanto».

SULLA JUVE – «Penso al Venezia, se penso alla Juve siamo fuori di testa».