Iannuzzi: «Il settore giovanile della Lazio uno dei migliori in Italia»

© foto www.imagephotoagency.it

Iannuzzi, l’ex attaccante della Lazio ha ripercorso la sua storia in biancoceleste e ha parlato anche dei progetti futuri

Alessandro Iannuzzi ha vestito la maglia biancoceleste, vincendo anche un campionato con la Primavera, ora è il secondo di Tommaso Rocchi nell’Under 15. Ecco le sue parole a Il Corriere dello Sport.

«Quando arrivai alla Lazio avevo 12 anni. Giocavo nel Jolly Roma, una piccola società di Prima Porta. Il provino durò 15 minuti e mi presero subito per gli Esordienti. L’allenatore che ricordo con più affetto è Volfango Patarca, era una persona che ti faceva vivere il calcio con amore e passione. Sogno di diventare come lui, è la mia stella polare. Lo scudetto con la Primavera? Potevamo vincere tutto. Le cose andarono male al Viareggio e in Coppa Italia, ma in campionato riuscimmo a vincere. Eravamo fortissimi e anche i favoriti. Tanti hanno avuto carriere importanti, su tutti Nesta e Di Vaio».

ALLENATORE«Ho sempre pensato di fare l’allenatore, è un percorso naturale. Ho la fortuna di lavorare nel settore giovanile della Lazio da 8 anni, lo reputo uno dei migliori in Italia. Ora sono il vice di Tommaso Rocchi nell’Under 15, lo scorso anno abbiamo vinto il titolo regionale che mancava da tanto. Rocchi è una persona fantastica, aperta mentalmente. Il ruolo di vice non mi sta stretto perché le idee sono identiche. A noi piace insegnare. Fare gli educatori. Il sogno nel cassetto? Sfidare in una finale Pep Guardiola, l’uomo che ha rivoluzionato il calcio. Ho avuto la fortuna di conoscerlo a Manchester. È stata un’esperienza pazzesca».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy