Connettiti con noi

2014

Hoedt, trattativa ferma. Avanza l’ipotesi Kavlak

Pubblicato

su

La trattativa per portare Wesley Hoedt in biancoceleste è ferma. Come scrive Il Messaggero, il difensore olandese, assistito dalla SEG, si libera il 30 giugno, ma l’Az Alkmaar, anche perdendolo a parametro zero, percepirebbe un premio di formazione giovanile piuttosto alto (500 mila euro), perché lo ha tirato su da quando aveva dieci anni. E in più potrebbe utilizzarlo nel girone di ritorno della Eredivisie. Per il tecnico Van den Brom è un punto fermo. Lo ha trovato a fine settembre che aveva appena conquistato il posto di titolare, non lo ha più tolto: se partisse, sarebbe costretto a sostituirlo. E l’Az Alkmaar tira su il prezzo. Gli olandesi volevano portare Hoedt al rinnovo e poi chiedere 5 milioni a giugno. Ora potrebbero arrivare sul filo del 30 gennaio. La Lazio può applicare la stessa strategia: è un difensore che piace e che era stato identificato come un candidato plausibile per rinforzare subito la difesa di Pioli, potrebbe arrivare lo stesso a giugno e adesso i dirigenti virerebbero su un altro obiettivo. E’ successo anche l’estate scorsa. Lotito e Tare trattavano Astori, ma non sarebbero arrivati a pagarlo oltre certe cifre, perché dietro l’angolo avevano indivuato Santiago Gentiletti, impegnato sino a Ferragosto nella Coppa Libertadores con il San Lorenzo. Ora può succedere la stessa cosa. Attesa e si tratta sul prezzo con l’Az Alkmaar, che parte da una richiesta di 3 milioni.

ALTRI NOMI – Un nome interessante e ben quotato, anche se di piede destro, è quello del bulgaro Georgi Terziev, 22 anni, centrale del Ludogorets. Il suo procuratore è stato annunciato in arrivo a Roma per i primi giorni di gennaio. E’ di sicuro più esperto e rodato rispetto a Hoedt, che magari arriverebbe a giugno. Si parte da una valutazione esagerata di 5 milioni. La Lazio non vorrebbe spendere più di 2 milioni. Ha esperienza di Champions e di Europa League. Sullo sfondo tante altre ipotesi: Naby Sarr dello Sporting Lisbona, Fabricio Fontanini del San Lorenzo de Almagro. Senza trascurare l’argentino Ezequiel Munoz, classe ‘90, in scadenza con il Palermo. In Sicilia sono convinti che l’argentino si sia promesso alla Lazio

KAVLAK – Priorità al difensore, ma nel mercato biancoceleste potrebbe accadere molto altro. Avanza la trattativa per Veli Kavlak, mediano del Besiktas, 26 anni, nazionale austriaco. Contatti tra l’agente e la Lazio dopo Natale. Potrebbe presto sbarcare in Italia. Può arrivare a parametro zero a giugno. La società biancoceleste potrebbe provare a prenderlo subito, ma soltanto se uno o due centrocampisti (Onazi, Gonzalez, Ledesma in bilico) dovessero muoversi entro fine gennaio. E poi occhio agli attaccanti. Resto ma voglio giocare, ha spiegato Klose. Non ha convinto sino in fondo.