Hoedt: «Debutto con l’Olanda? Ne ho sentite tante. Lazio grande passo, ma all’inizio…»

hoedt
© foto www.imagephotoagency.it

Wesley Hoedt parla dopo la prima chiamata nella Nazionale maggiore olandese ripercorrendo il suo arrivo alla Lazio

Una buona stagione con la maglia della Lazio gli è valsa la prima choamata con l’Olanda ‘maggiore’. Wesley Hoedt, in ritiro con la Nazionale, è raggiante e ripercorre il suo arrivo in biancoceleste: «Debutto con la maglia dell’Olanda? Ho sentito e letto di tutto. Il mio passaggio alla Lazio? Fu un grande passo, il club biancoceleste, allora allenato da Pioli, aveva già un piano per me. Io  mi convinsi e penso che sia andata bene. Quando stavo per lasciare l’AZ anche Ajax, Feyenoord e PSV mi monitoravano, ma l’Eredivisie, con tutto il rispetto, non è la Serie A. All’inizio avevo poco spazio, in una sfida contro il Napoli dissi che giocare tre minuti non mi faceva bene: così non vidi il campo per due mesi. Cose del genere succedono solo in Italia…» le parole di Hoedt rilasciate a Algemeen Dagblad.