Gravina: «Razzismo? Daspo ai tifosi non più sufficiente»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Gravina: «Razzismo? Daspo ai tifosi non più sufficiente»

Pubblicato

su

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, è tornato a parlare del tema razzismo negli stadi: Daspo ai tifosi non più sufficiente

Intervenuto a margine della presentazione del report ‘calciatori sotto tiro’, Gabriele Gravina è tornato a parlare del tema razzismo negli stadi:

«Servono sanzioni più pesanti, non solo da parte nostra ma anche da parte dei giudici. Chi viene individuato dagli organi di polizia per atti di violenza non può cavarsela con un fermo di un’ora o di un giorno e poi con un Daspo. Per noi il Daspo non è più sufficiente. Servono sanzioni più forti e che puniscano veramente questi delinquenti. Le norme che abbiamo adottato sono particolarmente efficaci sotto il profilo del contrasto alla lotta al razzismo e alla discriminazione territoriale. Quello che serve ora è una maggiore collaborazione tra protagonisti del mondo del calcio e dello sport attraverso un maggiore e migliore ricorso alla tecnologia».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.