Furia Tare: «Il campionato è stato falsato, non c’è buona fede! Champions? Possiamo farcela»

lazio rinnovi
© foto www.imagephotoagency.it

A seguito dell’ennesimo torto arbitrale subito dalla Lazio, il ds Igli Tare protegge la squadra in una lunga intervista al Corriere dello Sport

«Non chiediamo favori o compensazioni, ma solo rispetto. Non abbiamo rubato niente, ci siamo meritati tutto e guadagnato questa posizione sul campo», tuona il ds Tare in una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport a difesa della Lazio. Difenderla da cosa? Dai torti arbitrali, quelli che hanno cadenzato l’ascesa della squadra in campionato. Errori nati dal mal utilizzo della tecnologia VAR, impiegata proprio – paradossalmente – per eliminare tali controversie. Il direttore sportivo continua così: «Il Var ci ha tolto tanto in classifica. Io dico minimo 12 punti. Vogliamo dire solo 6? Bene, diciamo che sono stati persi sei punti a causa di interpretazioni sbagliate e di errori dimostrati dalla tv. La posizione della Lazio oggi sarebbe diversa, non dico Champions sicura, ma quasi. Così si sta falsando il nostro campionato. Eravamo a tre punti dal primo posto, si parlava di scudetto. Siamo stati rallentati, ora siamo quarti, in corsa con le altre. Ma c’è stato un handicap. Il campionato, lo dico con chiarezza, è stato totalmente falsato. E non c’è buona fede».


CORSA CHAMPIONS – «La nostra forza è fuori discussione e lo dico nel momento in cui non sono arrivati alcuni risultati. La fl essione della Lazio è mentale, non fisica. Ci ritroviamo ad essere tra le due o tre migliori squadre del campionato. Vogliamo restarci. Sarebbe un traguardo meritato. La qualità c’è. Alla fine, in fondo al mio cuore, penso riusciremo a farcela».

 

Articolo precedente
tour LazioLaziali, non cadiamo nella trappola:è ora di restare uniti! – VIDEO
Prossimo articolo
Sassuolo-Lazio inzaghiCesari difende la Lazio: «Inzaghi fa bene a lamentarsi. Biancocelesti i più penalizzati dalla VAR»