FIGC, Capua: «CTS sta ostacolando la ripresa, modello tedesco unica via»

Figc
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da Sportmediaset, il medico della FIGC Capua ha detto la sua sulle soluzioni richieste dal CTS per la ripresa

Continua lo scontro tra FIGC e CTS sul protocollo e le misure di sicurezza da adottare per una rapida ripresa del campionato di Serie A. Intervistato da Sportmediaset, il membro della commissione medica della FIGC Pino Capua ha detto la sua a riguardo:

«Se non si trova una soluzione, il campionato non parte. Il modulo tedesco è assolutamente percorribile, non capisco perché non farlo anche in Italia, il CTS ha messo i bastoni tra le ruote. L’obiettivo di tutti è quello di far ripartire il calcio, sedendoci ad un tavolo e ragionando, una soluzione si trova. Per quanto riguarda i dilettanti, bisognerà attendere un vaccino, il rischio 0 non ci sarà a settembre, ottobre o novembre. Bisogna avere grande pazienza ed equilibrio. Sono estremamente convinto che la presenza di un’associazione precisa con tutti medici che lavorano nel mondo del calcio, sia indispensabile. Parliamo di un argomento delicatissimo, in questo periodo d’emergenza non si deve tralasciare nulla».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy