Eccellenza, telecronista contro la guardalinee: «Uno schifo vedere una donna arbitro!» – VIDEO

seconda categoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sta facendo discutere il commento di un telecronista campano relativo alla presenza di una donna guardalinee in un match di Eccellenza

Nel corso del weekend in cui il match di Serie A femminile tra Juventus e Fiorentina ha portato circa 40 mila tifosi all’Allianz Stadium, arriva l’ennesimo attacco nei confronti di una donna appartenente al mondo del calcio. L’episodio in questione riguarda Sergio Vessicchio, giornalista e telecronista di CanaleCinqueTv, chiamato a raccontare il match di Eccellenza tra Agropoli e Sant’Agnello. Peccato che il cronista campano non si sia capacitato della presenza in campo di una guardalinee, Annalisa Moccia della sezione di Nola. Nel corso della telecronaca, e quando il match non era ancora iniziato, Vessicchio si è lasciato andare ad alcune vergognose dichiarazioni«Pregherei la regia di inquadrare l’assistente donna, è una cosa inguardabile. E’ uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove delle società spendono centinaia di migliaia di euro. Ed è una barzelletta della Federazione una cosa del genere. L’arbitro è di Castellamare di Stabia, si tratta di Antonio Liotta, coadiuvato da Gianluca Caianiello di Napoli ed Annalisa Moccia della sezione di Nola. Eccola qui, la vedete. Una cosa impresentabile per un campo di calcio».