Connettiti con noi

Focus

Basic è in difficoltà, ma ha tanta voglia di riscatto

Pubblicato

su

Basic sta vivendo un periodo tutt’altro che semplice per lui. Ma il croato ha una grande voglia di riscatto

Forse in pochi l’avranno colto, ma in Lazio-Torino l’ingresso di Toma Basic è stata una di quelle mosse che ha permesso ai biancocelesti di cambiare registro e di rimettere in piedi una partita complicata, acciuffando il pari nei minuti finali con il gol del solito Ciro Immobile. Insomma, la fisicità del croato è servita e non poco. E chissà se questo possa essere l’inizio del suo riscatto.

PERIODO DIFFICILE – Inutile infatti nascondere e negare il fatto che il centrocampista stia vivendo, da ormai più di due mesi, un periodo difficile, dove sta trovando poco spazio, non sta riuscendo a incidere e a brillare. Eppure l’impatto del 25enne nel mondo biancoceleste era senza alcun dubbio stato di quelli importanti e di ottimo livello. Il buon Toma era una sorta di titolare aggiunto e molto spesso veniva preferito a Luis Alberto. Ma soprattutto Sarri in più di un’occasione l’ha elogiato, sottolineando le sue qualità e definendolo il futuro della Lazio. Poi però qualcosa si è rotto, vuoi per problemi fisici, vuoi per una squadra che ha trovato la sua quadra senza il nativo di Zagabria. E ora che cosa succede?

FUTURO – Il futuro di Basic, ora come ora, è difficile da capire e da immaginare. Nel post partita di Lazio-Torino però è stato lui stesso ad ammettere le sue difficoltà, ma anche la sua voglia di riscatto e la sua fame. Dunque un giocatore desideroso di tornare a mettersi in mostra. Quanto ha fatto nella prima parte di stagione ha fatto capire che la stoffa c’è e che ci sono anche i margini di crescita. Insomma, sul centrocampista ci si può lavorare. A Sarri il compito di donargli fiducia e nuova linfa, ma soprattutto di farlo tornare a brillare. Perché, come ha detto lo stesso mister. il futuro è dalla sua parte.