Atalanta-Lazio, ecco il piano di sicurezza per la finale. E Trenitalia dice “no” a un charter per i bergamaschi…

questore
© foto @Lazio News 24

Sale l’attesa per la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio. Per la partita di mercoledì 15 maggio all’Olimpico, si va verso il tutto esaurito

Atalanta e Lazio si sono affrontate cinque giorni fa all’Olimpico e tra altri cinque giorni si incroceranno nuovamente, sempre nello stesso stadio, ma questa volta in palio ci sarà un trofeo. Grande risposta di pubblico da parte delle due tifoserie (fino ad’ora 30 mila laziali e 20 mila atalantini). Si viaggia verso il tutto esaurito, con i tifosi bergamaschi che arriveranno in massa nella Capitale. Tutti pieni i pullman messi a disposizione per la finale, mentre Trenitalia ha detto “no” all’ipotesi di un treno charter riservato ai tifosi bergamaschi.

PIANO SICUREZZA – La rivalità tra le due tifoserie è decennale, quindi le istituzioni hanno pensato ad un piano di sicurezza molto rigido. Gli atalantini quest’anno erano presenti a Francoforte, dove i tifosi di casa si sono resi protagonisti di assalti a bambini e donne di fede laziale. Da lì in poi il clima tra le due tifoserie è diventato sempre più teso, anche per questo è stata negata la vendita dei biglietti a cittadini stranieri. Poi ci saranno limitazioni nella vendita di bevande in bottiglie di vetro nelle zone limitrofe allo stadio Olimpico. Questa restrizione partirà alle ore 16:00, in concomitanza con la chiusura delle strade previste per la giornata.

ESPLOSIONE DAVANTI LA SEDE DEGLI IRRIDUCIBILI, EMERGONO NUOVI SVILUPPI: I DETTAGLI