Connettiti con noi

Hanno Detto

Verona Lazio, Antonini (L’Arena): «Partita strana senza Juric e Inzaghi»

Pubblicato

su

Il giornalista veronese Simone Antonini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio parlando della sfida tra Verona e Lazio

Siamo ormai nell’antivigilia del match di campionato tra Verona Lazio, in programma al Bentegodi della città veneta domenica prossima. In vista di questa sfida, ha parlato degli scaligeri il giornalista veronese Simone Antonini de L’Arena. Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, ha rilasciato delle dichiarazioni su questa partita, soffermandosi anche sulla possibile formazione dei gialloblù.

SULLA STAGIONE DEL VERONA – «Abbiamo sottovalutato Juric, che aveva fatto molto bene l’anno scorso e che sta facendo molto bene anche quest’anno. Lui vuole una squadra che abbia una dimensione da Europa League, per questo quando ha firmato il triennale ha voluto delle garanzie: tenere i migliori e migliorare la rosa. L’obiettivo è migliorare i 49 punti dello scorso anno e adesso ne mancano solo 8. L’ottavo posto è il massimo che questa squadra possa fare, ma quanto riguarda gli stimoli c’è da dire che Juric non ti permette di staccare la spina e che il Verona può permettere ai giocatori di confermarsi veramente per fare il salto di qualità».

SU IVAN JURIC – «La permanenza di Juric sulla panchina, però, non è affatto scontata: da parte della società sì, ma per l’allenatore non c’è ancora una certezza. Lui stesso ha detto che a fine stagione riparleranno con la società. A noi risulta che Torino, Fiorentina e Napoli sono sulle sue tracce».

SULLA FORMAZIONE – «Sarà strana come partita perché i due allenatori non saranno presenti in panchina. Il Verona giocherà con il 4-3-2-1, con Lovato che sarà assente. La formazione credo che sarà questa: Silvestri; Ceccherini, Magnani, Di Marco; Veloso, Tameze, Zaccagni; Barak, Salcedo; Lasagna».