Veron: «Lo scudetto fu incredibile. Non c’è giorno in cui non pensi alla mia avventura nella Lazio»

Veron Simeone
© foto You Tube

Veron, in tanti oggi ricordano la splendida vittoria della Lazio che il 14 maggio del 2000 alzava al cielo lo scudetto

Juan Sebastian Veron, intervenuto ai microfoni di Radiosei, ha ricordato la vittoria dello scudetto con la Lazio. Ecco le parole dell’argentino.

«Per me è stata la scelta giusta andare alla Lazio, quando mi hanno chiamato sono corso subito, perché conoscevo Mancini, Eriksson e Mihajlovic, e ho scelto di trasferirmi in biancoceleste. L’anno dello scudetto è stato meraviglioso, con momenti fantastici anche se pieni di alti e bassi, ma la squadra ha avuto una forza incredibile nel non mollare. La squadra meritava di vincere, e ha vinto con merito. C’era una grande società, una piazza che faceva almeno 50.000 tifosi ad ogni partita casalinga, e c’era una grande squadra, di qualità. Ringrazio tutti per quella stagione, è stato uno degli anni più belli della mia carriera, ho conosciuto tanti, da staff a compagni fantastici. Quel giorno abbiamo dovuto aspettare 50 minuti prima che finisse la gara di Perugia, è stato incredibile. Non passa giorno senza che io pensi alla mia avventura in biancoceleste». 

Nel pomeriggio su Instagram La Brujita ha postato un videomessaggio molto emozionante.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy