Inzaghi: «Massa e Fabbri li sognerò per molto tempo. Non capisco come si possa dare quel rigore»

convocati Inzaghi salisburgo-lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match tra Lazio e Fiorentina ha analizzato la partita il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi

Pareggio nel finale con tante polemiche e beffa per la Lazio. Simone Inzaghi dà la sua disamina al termine del match: «Siamo amareggiati per questo rigore, lo abbiamo rivisto 20 volte e ancora non abbiamo capito se ci fosse o no. Non capisco come Massa e Fabbri abbiano potuto darlo. Nel primo tempo su Parolo non c’è stato l’intervento del Var. Non vogliamo togliere nulla alla Fiorentina che è buonissima squadra. Dovevamo fare il secondo gol con Parolo e la partita l’avremmo vinta, ma bisogna migliorare con il  Var».

Il mister in conferenza stampa

«C’è grande rammarico probabilmente Massa e Fabbri me li sognerò per diverso tempo perché la var interviene quando c’è un chiaro rigore che non c’è. Rivedo il tocco su Parolo che è dentro l’area con il piede e non viene fischiato nulla, Fabbri avrebbe dovuto chiamare Massa in questo caso. La Fiorentina è un’ottima squadra che migliorerà la sua classifica è normale che c’è grande dispiacere perché avevamo bisogno di questa vittoria, se avessimo fatto il secondo gol non staremmo qui a parlare. Dovremmo essere bravi ma è la seconda volta tra il derby è oggi che succede questo, i ragazzi avevano dato tutto concedendo pochissimo. Primo tempo molto intenso nella ripresa qualcosa potevamo concedere mi dispiace perché per noi erano tre punti veramente importanti. Secondo tempo abbiamo trovato meno i nostri quinti, la Fiorentina ha fatto la propria partita. Sul cambio volevo Caicedo più giù rispetto ad Immobile per tenere palla».

Il tecnico sul canale ufficiale della Lazio

Al termine del match il tecnico Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per fare il punto sulla partita: «C’è tanta amarezza perchè erano tre punti importantissimi. Ti vengono mille dubbi, questo è il calcio, ma fa male. Dispiace per i ragazzi che avevano fatto un’ottima gara contro una squadra di qualità. Avremmo dovuto chiudere prima la partita. Dovremo essere bravi a reagire e recuperare energie per affrontare al meglio la Sampdoria. Ho rivisto l’episodio e si vede Caicedo in anticipo, qualcosa difficile da accettare. Dovremo dimenticare in fretta. Non posso dire nulla ai ragazzi, hanno dato il massimo».