Inzaghi: «Ho avuto le risposte che volevo, ora testa al campionato». E su Leiva…

convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine di Lazio-Eintracht Francoforte, terminato con il punteggio di 1-2, ha parlato l’allenatore biancoceleste Simone Inzaghi

Passa in vantaggio e subisce un’altra rimonta la Lazio, ripresa dall’Eintracht Francoforte. Simone Inzaghi ai microfoni di Sky Sport ha dato la sua disamina: «Non avremmo meritato di perdere per quanto visto in campo. Il loro primo gol è stato molto bello ma il secondo era in fuorigioco e c’era fallo di mano. Mi dispiace per i miei ragazzi, ma volevo vedere delle risposte positive e le ho avute. C’è sempre da migliorare, certo su alcuni gol c’è poco da fare ma se dovevamo perdere meglio stasera. Sedicesimi? Essendo arrivati secondi non sarà un sorteggio semplice, ma quello che volevamo era passare il turno e ce l’abbiamo fatta. Ora bisogna concentrarsi sul campionato, poi penseremo all’Europa League. Correa e Luis AlbertoHanno fatto quello che volevo, sapevamo che i tedeschi giocavano con una difesa alta e loro hanno fatto bene. Dovevamo dare una risposta anche perché a Cipro abbiamo fatto una brutta figura e volevamo reagire oggi. Peccato per il risultato ma non sono arrabbiato per la prestazione che, ripeto, mi ha dato le risposte che cercavo. LeivaIl mio desiderio era quello di dargli minuti oggi. Insieme al ragazzo e allo staff medico abbiamo deciso di non rischiarlo. Per noi è un giocatore importante e ci manca molto, ma ha avuto una ricaduta ed era meglio non rischiarlo in questa gara. Abbiamo dei validi sostituti in quel ruolo ma aspettiamo che torni a pieno regime».

Il tecnico ha poi parlato anche a Lazio Style: «Mi dispiace perchè non meritavamo la sconfitta, ma ho visto quel che cercavo. Ho avuto le risposte. Il secondo gol era irregolare col segnalinee a 4 metri. Dovevamo riscattarci dall’ultima deludente prova, in campo abbiamo messo motivazioni, ma non fa piacere perdere. Correa e Luis Alberto? Hanno fatto bene, quello che volevo, hanno tenuto la squadra corta scambiandosi tra loro. Volevo una bella prestazione, mi dispiace per i ragazzi. Atalanta? Sappiamo che ci aspetta una partita impegnativa, ho fatto scelte in queste due gare, ho avuto la possibilità di risparmiare giocatori: quando si può si deve cambiare dando fondo a tutta la rosa. Sedicesimi? Saranno impegnativi, siamo nella seconda urna, siamo pronti ad affrontare una testa di serie, poi a Febbraio ci faremo trovare pronti».

Infine Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti in conferenza stampa:

Risposte positive da alcuni giocatori?

I ragazzi hanno giocato una ottima gara. Dispiace aver perso, soprattutto aver preso due gol così. Nella prime rete Gacinovic ha fatto una grande giocata, nella seconda c’erano fuorigioco e un tocco di mano. Il guardalinee non ha visto, peccato. Rispetto a Cipro i miei giocatori hanno fatto un’altra partita.

Obiettivo?

Bisogna continuare nel nostro percorso. Da secondi, avremmo un accoppiamento importante. Ci saranno 32 squadre agguerrite, vedremo chi ci capiterà lunedì nel sorteggio.

Vi siete resi conto di quello successo sugli spalti?

C’era confusione, mi hanno detto di un cancello sfondato. La concentrazione della mia squadra però non è cambiata.

Leiva?

Mi aveva detto che se la rifinitura fosse superata bene provava a giocare qualche minuto. La cosa non è andata al 100%, viene da un infortunio e una ricaduta. Con lo staff e il ragazzo abbiamo deciso di preservarlo. C’è ottimismo per Bergamo. Se non recupera, sarà pronto nel match successivo. A dire la verità il ragazzo voleva anche giocare stasera, ma non è ancora al massimo.

La coppia inedita Luis Alberto-Correa?

Hanno fatto bene. Ma tutta la squadra si è comportata egregiamente. Ai due in avanti ho chiesto di tenere corta la squadra. Luis ha fatto bene anche da mezz’ala. Ho avuto le risposte che volevo. Stasera, rispetto a Cipro, ho visto un’altra Lazio.

Preoccupanti questi blackout? Pronti per l’Atalanta?

Stasera non ci sono stati blackout. Uno è stato un eurogol, il secondo invece è irregolare. Contro l’Atalanta sarà difficile, la classifica è corta. A Bergamo serve una partita gagliarda.

Dopo sei partite, cosa pensa di questo girone? D’accordo con Acerbi?

La concentrazione va sempre tenuta alta, concordo con quello detto da Acerbi. Il girone è stato duro, siamo stati bravi a indirizzarlo subito dopo 4 incontri. Le ultime partite sono state diverse: a Cipro deludenti, stasera non meritavamo di perdere.

Articolo precedente
acerbiAcerbi alza la voce: «Perchè portano qua questi arbitri? Siamo la Lazio, il coraggio è a priori»
Prossimo articolo
Napoli-LazioCorrea: «Un po’ sfortunati, dobbiamo continuare a lottare. Atalanta? Faremo il nostro!» – VIDEO