Connettiti con noi

Hanno Detto

Signori: «Ho tenuto il patentino da allenatore nel cassetto. Il futuro…»

Pubblicato

su

Signori ha parlato ai canali ufficiali del Bologna, club in cui ha militato dal 1998 al 2004. Tema dell’intervista il futuro da allenatore

Beppe Signori è pronto a tornare. Dopo l’assoluzione dall’accusa di calcioscommesse e la grazia ricevuta dal presidente della FIGC Gabriele Gravina, l’ex bomber della Lazio vuole cominciare ad allenare, come dichiarato a più riprese.

Al Bologna dal 1998 al 2004, Signori si è concesso per un’intervista ai microfoni del canale ufficiale del club felsineo: «Questa è una rinascita, non una rivincita. Un po’ come quando dalla Sampdoria passai al Bologna. Ho vissuto 10 anni tremendi, ma ora rinasco. Ringrazio chi ha creduto in me e non ha mai dubitato. Ai miei figli ho detto che devono essere orgogliosi di Signori come padre e poi come calciatore. Allenatore? Mi manca il profumo dell’erba, spero di cominciare presto ad allenare. Ho tenuto il patentino nel cassetto per tutti questi anni, ma ora sono pronto. Non sarà facile, quando sei fuori dal giro da tanto tempo è complicato rientrare».

Advertisement