Radu a Formello: richiesto un ultimo confronto a Tare

armini
© foto www.imagephotoagency.it

Radu, le scuse e la richiesta al ds Igli Tare

Non può finire così, non ci sta Stefan Radu a chiudere la sua carriera in biancoceleste in questo modo. La società ha deciso che il rumeno non fa più parte del progetto e non lo ha convocato ieri nel primo allenamento della squadra a Formello. Lui si è presentato lo stesso, ha chiesto nuovamente scusa e ha chiesto un ultimo confronto con il ds Tare per provare a ricucire lo strappo.

Come riporta Il Messaggero la società per ora rimane sulla sua posizione: Radu si allenerà insieme ad un preparatore atletico in attesa di trovare una sistemazione. Non giocherà in Italia, dopo 11 anni con l’aquila sul petto sarebbe troppo doloroso incontrare la Lazio da avversario.

Intanto sui social monta la protesta per una situazione che mai ci si sarebbe aspettati, i tifosi vogliono chiarezza e soprattutto vogliono che il difensore resti in biancoceleste essendo stato un simbolo di lazialità e di attaccamento alla maglia in questi anni.