Radiosei, Pieretti: «Curioso su Immobile: domani capiremo diverse cose…»

Lazio-Udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Pieretti de Il Tempo a Radiosei

Il giornalista de ‘Il Tempo’ Simone Pieretti è intervenuto ai microfoni di Radiosei nel tardo pomeriggio della giornata odierna.

«L’audizione di Pulcini? Io non mi aspetto granchè nella giornata di oggi, bisognerà vedere cosa vorrà fare la Procura federale, se procedere a qualche deferimento o attendere la procura della Repubblica di Avellino con i risultati dei tamponi e incrementare l’intero fascicolo. Vanno avanti due inchieste parallele, una della magistratura sportiva e una di quella ordinaria. Domani ne sapremo di più, come sembra Immobile dovrebbe andare in ritiro con la nazionale italiana. Se dovessero essere confermate le indiscrezioni dell’ANSA e cioè che Immobile e Leiva avrebbero potuto giocare con la Juve? Aspettiamo per quanto riguarda i tamponi, si parla di una nuova perizia su altri sette tamponi fatti da altrettanti tesserati Lazio che erano stati portati da un laboratorio di Avellino ad uno di Napoli. Non dobbiamo spaventare i tifosi della Lazio perché in quei sette ci sono probabilmente non solo giocatori, ma è una situazione che comprende anche lo staff tecnico, medico, magazzinieri, fisioterapisti e quant’altro. Credo si possa discutere sul se ci sia stato un coinvolgimento della Asl, sulle tempistiche, sulle comunicazioni, sulle certificazioni, ma che dolosamente si sia giocato sulla pelle e sulla salute delle persone non ci credo e nemmeno voglio parlarne. Questa situazione ingigantita arriva in una situazione nazionale e anche regionale a livello sanitario enorme. Io sono dell’idea che la Lazio abbia comunicato con la Asl di Roma, bisogna vedere in che modo. Se io ho due tamponi, uno positivo e uno negativo, allora prima della comunicazione magari chiamo la Asl e la informo chiedendo il da farsi; probabilmente si è cercato un confronto dialettico prima di inviare la comunicazione ufficiale. E’ una situazione ingarbugliata. Sono curioso della giornata di domani perchè se Ciro domani sarà negativo a Formello allora partirà per farsi 250km e ritrovarsi davanti ai medici della SynLab, gli stessi dell’UEFA che lo hanno già fermato. Se Immobile varca il cancello è la stessa federazione italiana a certificare la sua negatività; a quel punto diventa anche complicata l’inchiesta che sta facendo la Procura federale».