RadioRadio, avv. Afeltra: «Risultato di Torino non si tocca. Incolpata la Lazio? No, Pulcini!»

© foto Mg Torino 01/11/2020 - campionato di calcio serie A / Torino-Lazio / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Felipe Caicedo

Sulle frequenze di RadioRadio ancora la vicenda tamponi

Nel pomeriggio di RadioRadio, nel corso della trasmissione “Radio Radio Lo Sport” si è parlato ancora della questione dei tamponi in casa Lazio. L’esperto di diritto sportivo Roberto Afeltra ha chiarito la situazione.

«L’unica certezza granitica è che il risultato di Torino non si tocca. Io a queste violazioni non credo e non credo a livello doloso, la situazione è delicata e Avellino con la Procura federale è bene evidenziare come non c’entri nulla. Finchè la Procura federale non chiede gli atti ad Avellino, nulla quaestio. Esistono le indagini che si concludono con la procura che non vede accolte le proprie conclusioni, ricordiamo che sono la maggioranza. L’80% dei rinviati a giudizio vengono assolti, va chiarito questo. La Lazio ha portato tutta la documentazione in proprio possesso relativa alle comunicazioni con la Asl, la Procura federale valuterà. Non parliamo di un procedimento disciplinare contro la Lazio, ieri si presenta Pulcini con l’avvocato, quindi io debbo desumere che l’eventuale incolpato sia il medico della Lazio, ma questa è una mia idea. Il testimone viene ascoltato con l’avvocato se è incolpato. Nessuno sui giornali ha detto nei confronti di chi è aperto il procedimenti disciplinare davanti alla Federcalcio. Ieri da quel che leggiamo viene convocato Ivo Pulcini, interrogato con l’assistenza dell’avvocato Gentile. Quando un soggetto è interrogato come testimone, non deve essere assistito da un avvocato. La documentazione depositata ieri credo non sia riferibile alla S.S. Lazio Spa, ma a Ivo Pulcini. Oggi non sappiamo neppure se la Lazio sia incolpata o meno».