Primavera, Miceli: «Oggi poca cattiveria, ma a Cesena andremo per vincere. Bonatti? Fortunati ad averlo…»

© foto Profilo Facebook del calciatore

Frena la Lazio di mister Bonatti, che pareggio 0-0 con il Vicenza dopo sei vittorie consecutive fra campionato e coppa. Al termine del match, ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto Alessio Miceli: «Non è stata una partita facile, è un pareggio che ci sta stretto, perché oggi dovevamo vincere. Abbiamo creato tante occasioni da gol, sbagliando tante occasioni sotto porta che dovevamo sfruttare al meglio. Ma per come si è messa la partita, il rigore e i gol che gli sono stati annullati, ci teniamo questo risultato. Rossi ha lavorato per la squadra oggi, sta facendo bene anche se in questa partita non è riuscito a segnare come sua consuetudine. Nel secondo tempo eravamo mosci, loro ne hanno approfittato e ci hanno messo in difficoltà. Durante la settimana proviamo vari moduli, oggi ci siamo schierati con il 3-5-2 eravamo forse troppo lunghi, non siamo riusciti a prendere le misure. Io cerco sempre di dare tutto, il mister lo sa e questo è l’importante. Abbiamo provato a vincere, ma oggi sembrava che non avessimo cattiveria sotto porta».

 

OBIETTIVI – «Devo crescere molto in questo ruolo di difensore centrale. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, i primi avversari da affrontare siamo. Bonatti ci fa giocare bene e ci carica da sempre. L’espulsione ha complicato sicuramente le cose oggi, ci riprenderemo subito con il lavoro. Andiamo a Cesena a vincere, siamo un grande gruppo, è tanto che non perdiamo e questo ne è la testimonianza. Ce la giochiamo con tutti, il nostro obiettivo è vincere ogni partita e stare sempre in vetta alla classifica. Il mister cura ogni dettaglio dalle analisi alla colazione, siamo fortunati ad avere lui come allenatore».