PAGELLE Roma Lazio: Acerbi il migliore, in difesa e in attacco. Strakosha croce e delizia VOTI

© foto foto Matteo Gribaudi/Image Sportnella foto: esultanza gol Francesco Acerbi

I top e flop e i voti ai protagonisti del match valido per la ventunesima giornata di Serie A: pagelle Roma Lazio

Alle ore 18:00 è andata in scena la sfida tra la Roma di Fonseca e la Lazio di Inzaghi. Ecco le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA – Il gol della Roma è in gran parte sua responsabilità. Non si intende con la difesa e Dzeko deve solo metterla in rete. Decisivo invece soprattutto sulle conclusioni di Under e di Dzeko. VOTO 6

LUIZ FELIPE – Primo tempo da dimenticare per il brasiliano come del resto per la maggior parte della retroguardia biancoceleste. Spesso in ritardo, confusionario e poco preciso. Inzaghi lo sostituisce nella ripresa visto anche il cartellino giallo VOTO 5.5 (46’ PATRIC – Anche lui non fa una prestazione convincente. Contiene comunque i danni. VOTO 6)

ACERBI – Il migliore per distacco nel primo tempo. Grazie al numero 33 la Lazio non prende l’imbarcata. Segna anche la rete del pareggio aiutato dalla papera di Pau Lopez. VOTO 7

RADU – Soffre anche lui nella prima frazione di gioco un po’ come tutta la squadra di Inzaghi. Si rende protagonista però anche di alcune ottime chiusure. VOTO 6.5

LAZZARI – Praticamente i compagni gli offrono pochissimi palloni nei primi 45 minuti. Poco meglio nella ripresa dove offre alcuni spunti interessanti. VOTO 6

MILINKOVIC – Non la solita prestazione di sostanza del serbo che si vede pochissimo in mezzo al campo. Nel finale va vicinissimo alla rete ma il tiro non gli vale la sufficienza in pagella. VOTO 5.5

LEIVA – Fa una buona gara, niente di esaltante come del resto tutti i biancocelesti. Cerca di manovrare il gioco ma fa fatica ad impostare. VOTO 6

LUIS ALBERTO – Match fatto di luci e ombre quello dello spagnolo. Qualche spunto interessante ma anche lui molto impreciso per tutta la gara. VOTO 6 (70′ PAROLO – Entra bene in partita e cerca di mettere ordine rallentando i ritmi della Roma VOTO 6)

LULIC – Impreciso nei passaggi e negli stop. Soffre tantissimo sulla fascia. Prestazione decisamente grigia del bosniaco. VOTO 5.

CORREA – Non entra in gara con il solito piglio. Fa fatica a rendersi pericoloso in area di rigore. Non migliora la situazione nella ripresa, si vede che l’argentino non è al top della forma VOTO 5.5 (74’ CAICEDO – Tiene alta la squadra nel finale di gara. Gli arriva qualche lancio lungo che non sfrutta al meglio VOTO 6)

IMMOBILE – Come tutta la squadra nel primo tempo non riesce a rendersi pericoloso. I compagni gli danno pochissimi palloni giocabili e lui ne risente. VOTO 5.5

INZAGHI – Non la solita Lazio di Inzaghi, anzi forse la peggiore della stagione. Nel primo tempo assente ingiustificata e con poco mordente anche nel secondo. VOTO 6