Onorini (Fronte del Porto Tattoo): «Stasera daremo tutto. Tatuaggi ai romanisti? E’ il massimo farsi pagare per causare dolore!»

© foto @Facebook

ESCLUSIVA LN24 – Fabio Onorini, tatuatore di fede biancoceleste, è intervenuto ai nostri microfoni in vista del derby di questa sera

Il derby della Capitale non è una sfida come tutte le altre. Due compagini da sempre rivali si sfidano per il primato cittadino, quest’anno poi la stracittadina avrà un sapore ancora più speciale. La partita con la Roma è un punto cruciale per il cammino Champions della Lazio di Inzaghi, ma le due squadre vengono da risultati e con un morale totalmente opposti: i biancocelesti giovedì sera sono stati clamorosamente eliminati dall’Europa League, mentre i giallorossi hanno compiuto un’impresa ribaltando il risultato di Barcellona. Questo è un derby che potrebbe decidere il destino di un’intera stagione. Per parlare di tutto questo e molto altro è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni Fabio Onorini, tatuatore di fede biancoceleste dello studio Fronte del Porto. Ecco le sue parole.

Ha fatto numerosi tatuaggi a giocatori di Lazio e Roma ?

«Si, diversi tatuaggi ma purtroppo solo a giocatori dell’altra sponda (giallorossi, ndr) e di altre squadre».

Nel vostro studio c’è qualche laziale che si è “rifiutato” di fare un tatuaggio ad un giocatore giallorosso ?

«Premetto che siamo uno studio misto di laziali e romanisti. No, siamo dei professionisti e non ci rifiutiamo, poi è il massimo farsi pagare per infliggere dolore all’avversario! (ride, ndr)».

Il calciatore di una delle due squadre romane più esigente a cui avete fatto un tatuaggio ?

«Beh, più che esigente, il più appassionato e attento è Radja Nainggolan».

Degli attuali giocatori della Lazio, chi è un vostro cliente ?

«Purtroppo nessuno, anche se essendo un grande laziale sarei felice se un giorno venissi scelto da un giocatore della mia squadra del cuore».

Per finire un suo pronostico per questo derby…

«Come in ogni pronostico, essendo loro (per essere gentili) dei superbi, lasciamo le congetture a loro ed il verdetto sul campo a noi!», conclude Onorini.

Articolo precedente
nataleScenografia derby: ecco tutte le info organizzative della Curva Nord
Prossimo articolo
convocati inter spalletti candrevaSpalletti: «Derby? Ho superato la cosa di gufare»