Connettiti con noi

Campionato

Obiettivo Champions e sogno scudetto: la Lazio sembra quella del pre-lockdown

Pubblicato

su

Lazio, il punto de Il Messaggero sul momento attuale, tra obiettivi dichiarati e sogni

La Champions resta l’obiettivo dichiarato di inizio stagione, lo scudetto la pazza idea da inseguire. Senza pressioni. D’ora in avanti ci sono quattro partire che daranno un quadro più chiaro di quello che sarà. Si parte oggi a pranzo con l’Udinese e si finisce a cena a Benevento. In mezzo Spezia e Verona. La Lazio ha ritrovato gioco e sorriso. Che poi i due aspetti sono collegati perché i ragazzi di Inzaghi si divertono in campo e in campo fanno divertire. Dopo lo “schiaffo” preso contro la Sampdoria la squadra ha ricominciato a correre e a vincere. La classifica autorizza qualsiasi calcolo. Quest’anno più che mai visto che la Juve (fermata ieri sull’1-1 dal Benevento di Pippo Inzaghi) non sembra la tiranna degli scorsi campionati. Ecco perché il «mai dire mai» diventa un adagio con cui cullarsi. «Sono abituato ad essere considerato fuori dalle griglie dei favoriti ma abbiamo dovere e potenzialità per dire la nostra con le primissimi» ha rimarcato ieri Inzaghi. Il passaggio agli ottavi di Champions, a meno di clamorosi suicidi, sembra essere in cassaforte. Ora è il campionato ad occupare i pensieri laziali. Anche perché il calendario si fa amico. Almeno fino al doppio scontro prima di Natale con Napoli e Milan. Sulla carta non dovrebbero esserci problemi ma il condizionale è d’obbligo. Così riporta l’edizione odierna de Il Messaggero.

Advertisement