Nesta e la Lazio: «Oggi è una realtà importante. All’epoca non volevo andare via…»

Nesta
© foto www.imagephotoagency.it

Nesta – ex capitano della Lazio ed attualmente allenatore del Perugia – è tornato a parlare dei suoi anni vissuti in biancoceleste

Alessandro Nesta. Non servono presentazioni. Basta un nome per far tornare a galla nella mente dei tifosi i più dolci ricordi: la fascia da Capitano, gli anticipi perfetti, la 13 sulle spalle. Un fiume di immagini interrotte solo dal brusco finale, quell’addio inaspettato ed obbligato che ancora oggi lo affligge. A raccontare i suoi anni nella Capitale e nella Lazio, è proprio l’ex difensore – oggi allenatore del Perugia – che in un’intervista rilasciata a DAZN ha confessato:

«Io all’epoca non volevo andare via, l’anno prima avevo rifiutato squadre importanti, però avevo capito che dovevo andare via: la società aveva debiti, la squadra non prendeva lo stipendio da 6/7 mesi, poi possono dire che sono traditore però le cose sono andate così. La Lazio di oggi è una realtà importante, è una società sana soprattutto e ben organizzata: il presidente Lotito ha fatto un buon lavoro anche se ogni tanto viene contestato, però alla fine ha creato una squadra competitiva e ogni anno riesce a vendere qualche giocatore importante».