Milan, Pioli: «La mia era una Lazio spettacolare. Serve il massimo»

© foto Db Milano 13/02/2020 - Coppa Italia / Milan-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Stefano Pioli-Zlatan Ibrahimovic

Milan, le parole di mister Pioli in conferenza stampa, alla vigilia della gara dell’Olimpico, contro la Lazio

Dopo le parole di Simone Inzaghi, anche Pioli ha presentato Lazio-Milan alla vigilia del match. Ecco le sue dichiarazioni, riportate da Sky Sport: «La Lazio è forte, arrivano da due rimonte importanti. Mancheranno Immobile e Caicedo, ma ci sarà Correa. Sarà una partita molto complessa anche dal punto di vista tattico. Pensiamo a fare bene domani sera, poi penseremo alle altre. Dobbiamo fare il meglio possibile. La classifica è corta davanti a noi, ma anche dietro. Non dobbiamo perdere energie mentali».

DIFFERENZE ANDATA – «Noi siamo una squadra diversa, sono cambiate tante cose. Dovremo essere compatti, lucidi e capire i momenti della partita. La Lazio è una squadra completa, si sta giocando lo scudetto. Loro sono forti, ma anche noi abbiamo fiducia nei nostri mezzi».

LA SUA LAZIO – «Grande soddisfazione per il primo anno, era una Lazio speciale. Giocavamo un calcio spettacolare, un bell’ambiente pieno di entusiasmo e passione, con la delusione della finale di Coppa Italia. Poi mi è rimasta anche la delusione del secondo anno perchè poteva andare diversamente».

IBRA – «Forse nemmeno lui sa quanti minuti ha nelle gambe. La sua condizione migliorerà giocando, ieri ha fatto un buon allenamento. Spero di potergli mettere più minuti nelle gambe domani».