Materazzi: «Il rinnovo di Radu è una formalità. Derby? Serviva più cattiveria»

matteo materazzi
© foto Lazio News 24

Matteo Materazzi, agente di Radu,  si è espresso su alcune tematiche del mondo Lazio

I biancocelesti non possono di certo sbagliare i prossimi impegni. Dopo la sconfitta subita nel derby, è ora di tornare a fare sul serio già con l’Eintracht Francoforte. Per parlare di alcuni temi riguardanti la Lazio, è intervenuto ai microfoni di Radiosei Matteo Materazzi, noto agente. Ecco ciò che ha detto.

RADU – «ll rinnovo contrattuale non è un’urgenza, ora la priorità di Ștefan è recuperare dall’infortunio e tornare in campo il prima possibile. Ha ancora due anni di contratto, la sua volontà e quella del club è di chiudere la carriera insieme, di restare altri 4-5 anni, ma non c’è ancora un appuntamento per approfondire. Ci sono però i presupposti per farlo».

DERBY – «Partita brutta, che poteva avere un’altra storia. La Lazio ha giocato bene nei primi 20 minuti, ed è stata sfortunata. Il risultato è bugiardo, la Roma ha giocato in contropiede. L’infortunio di Pastore ha inciso molto, perché Pellegrini ha dato la svolta ai giallorossi. Serviva più cattiveria per affrontare il derby. Sicuramente i biancocelesti tireranno fuori l’orgoglio nelle prossime partite».

MARCHETTI – «Federico è andato a Genoa con la voglia di far bene, il Grifone a volte è andato in difficoltà subendo diversi gol. Lui è un ragazzo di cuore, è molto legato all’ambiente Lazio. Ha delle emozioni dentro che non puoi portargli via. Ha salutato i tifosi biancocelesti perché è molto legato a loro, non c’era nulla di male in quel gesto», conclude Materazzi.

Articolo precedente
immobileImmobile, parla l’agente: «Per Lotito è un figlio, il rinnovo è stato spontaneo!»
Prossimo articolo
maxi offerta calciomercato lazio strakoshaStrakosha convocato dall’Albania: ecco gli impegni delle Aquile