Lotito, Pallotta ed un derby lungo sette anni: il patron della Lazio vince 3-0

lazio roma juventus borsa lotito pallotta
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Caputi, nell’edizione odierna de Il Messaggero, ha messo a paragone i due presidenti di Roma e Lazio, Pallotta e Lotito

Nell’edizione odierna de Il Messaggero, il direttore Massimo Caputi ha messo a paragone i presidente di Roma e Lazio, James Pallotta alla guida dei giallorossi da sette anni, e Claudio Lotito, patron biancoceleste da ben 15. Ad una partita dalla fine della stagione, gli esiti per le due romani sono praticamente scritti: se Immobile e compagni hanno salvato il salvabile vincendo la Coppa Italia ed aggiudicandosi la qualificazione in Europa League, per l’altra squadra capitolina il bilancio è totalmente negativo, soprattutto se contrapposto alle ambizioni ed agli obiettivi di inizio campionato.

PRESIDENTI – Lotito e Pallotta, due presidenti con stili differenti per gestire la società. Il primo, che prese il club nel 2004 sull’orlo del fallimento, ha una struttura societaria essenziale e snella, tiene i conti a posto, e proprio per questo è accusato di spendere con troppa parsimonia impedendo alla squadra il definitivo salto di qualità. Il giallorosso, invece, ha dato alla società l’impronta di un’azienda, ha comprato e venduto giocatori e puntato tutto sul progetto stadio. Nei setti anni in parallelo Lotito ha vinto due Coppe Italia ed una Supercoppa Italia, mentre Pallotta si è dovuto accontentare di una semifinale di Champions League. Il verdetto è già scritto: Lazio batte Roma 3-0.