Connettiti con noi

Hanno Detto

Lombardi: «Inzaghi è incredibile, gli devo tanto. Col Benevento gara interessante»

Pubblicato

su

Cristiano Lombardi, ex giocatore biancoceleste ora alla Salernitana, ha parlato in vista della gara col Benevento

Intervenuto al match program della Lazio, Cristiano Lombardi ha presentato la sfida col Benevento. Le parole dell’ex giocatore.

LAZIO BENEVENTO – «Sicuramente una partita interessante. La Lazio la seguo sempre, conosco ogni dettaglio del suo ambiente ed il valore complessivo della squadra. Il Benevento ultimamente non l’ho visto molto, ma la squadra si è trasformata, è migliorata anche a livello organizzativo. Filippo Inzaghi ha portato un altro stile, ha fatto crescere tutti. Ora hanno campi nuovi e strutture importanti. Tutta un’altra storia rispetto a quando c’ero io. Oltre alla mancanza di strutture come quelle attuali, a livello societario e sportivo c’era molta confusione, una situazione caotica dovuta anche all’innesto di tanti calciatori nuovi. La mia partita contro la Lazio? Ci tenevo a fare bene. La Lazio mi aveva ceduto in prestito e volevo rientrare alla base, ero molto motivato. C’era anche Cataldi con me: fu una bella partita, anche se alla fine perdemmo 6-2».

INZAGHI«Il mister è una persona incredibile, ne approfitto per mandare a lui e alla sua famiglia, colpiti da questo maledetto Covid, un grande saluto. Simone riesce a entrare nella testa dei giocatori. Quando ti senti apprezzato dai il doppio. Gli ho visto fare una crescita clamorosa perché la capacità nel rapporto umano l’aveva già dai tempi delle giovanili. Anche a livello tattico è cresciuto molto, dimostrandosi puntiglioso su ogni dettaglio: è la certezza della Lazio. Gli devo tanto, siamo cresciuti insieme dagli Allievi alla Serie A, passando per la Primavera. Con lui ho un rapporto speciale».

RADU – «Ora gonfierà ancora più il petto e per entrare nello spogliatoio servirà il suo permesso. Scherzi a parte, sono contento per Stefa perché è un grande professionista e se lo merita».