Liverani: «Il prestito di Cataldi la scelta migliore per tutti»

liverani-lazio-genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Liverani è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia per commentare la cessione di Cataldi al Genoa.

Cataldi al Genoa scelta giusta e Cerci non va preso adesso: la pensa così Fabio Liverani. L’ex centrocampista biancoceleste ai microfoni di Radio Incontro Olympia ha commentato le ultime mosse di mercato della Lazio: «Berisha parla con un pizzico di rammarico. Noi cerchiamo di essere più neutrali. La Lazio sta facendo qualcosa di importante, l’Atalanta qualcosa di straordinario. Sono curioso di vedere questo match. Sarà una partita intensa tatticamente e fisicamente. Si affrontano poi un allenatore nuovo e uno esperto. Penso che entrambe le compagini se la giocheranno entrambe per l’Europa League. Sono convinto che anche i bergamaschi resteranno attaccati. Sono un po’ il Sassuolo del 2016/2017». Sull’ipotesi difesa a tre spiega: «Simone ha fatto capire di essere molto attento all’avversario. Può essere un’idea interessante. Hai giocatori di grande intelligenza che si sapranno adattare». Luis Alberto: «Dargli continuità ti può dare risposte concrete per capirne i miglioramenti». Cataldi al Genoa: «Probabilmente lui voleva un maggiore minutaggio. La richiesta del Genoa, dopo l’uscita di Rincon, è arrivata puntuale e il ragazzo l’ha colta al volo. Penso sia una formula adatta per tutti». E sull’idea Perin: «È un ’92, non scordiamocelo nonostante gli infortuni. Prima di Donnarumma era il predestinato e resta un profilo importante. La rieducazione sarà metro di giudizio sia per il Genoa che per la Lazio. A giugno si faranno le dovute valutazioni». El Ghazi ad un passo dal Lille, per la Lazio torna in voga l’idea Cerci: «Non è da prendere a gennaio. Non gioca da tanto, servono profili pronti. Bisogna comunque vedere se Djordjevic esce o no. Se la cessione non si concretizza diventa difficile pensare a nuovi innesti».