Lazio-Zappacosta, operazione in salita: le richieste del Chelsea ostacolano la trattativa

© foto www.imagephotoagency.it

Operazione in salita quella della Lazio per Zappacosta: il Chelsea ha fissato un prezzo alto e pretende l’obbligo di riscatto

Ormai non è più un mistero: Zappacosta vuole la Lazio, la Lazio vuole Zappacosta. Ma quando si tratta di calciomercato nulla è facile. Ecco allora che ad ostacolare l’approdo dell’ex Torino nella Capitale ci s’è messo il Chelsea. Come riporta il Corriere dello Sport, i ‘Blues’ vorrebbero 18 milioni per lasciar partire l’esterno. In alternativa al cash, gli inglesi accetterebbero la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il Chelsea ha palesato le sue richieste nel corso dell’incontro con il manager di Zappacosta, avvenuto nella giornata di ieri.

OPERAZIONE IN SALITA – L’operazione è quantomai in salita, viste anche le mancate cessioni degli esuberi della Lazio. La dirigenza capitolina sperava in una richiesta inferiore da parte del club inglese, e soprattutto si una formula più flessibile, che non prevesse il riscatto obbligatorio. Il giocatore – acquistato nel gennaio del 2017 per 25 milioni di euro – vuole partire: lui ed il suo entourage cercheranno di convincere i ‘Blues’ ad abbassare le pretese, ma non sembrano esserci margini di manovra. Se arrivasse a Roma, pronto per lui ci sarebbe un contratto di 4-5 anni con un ingaggio di un milione di euro fino a giugno, rinegoziabile una volta concluso il riscatto.