Lazio-Sassuolo, la moviola dell’ex arbitro Marelli: «Il rigore è giusto. Anche nel primo tempo…»

immobile
© foto @LazioNews24

L’ex arbitro Luca Marelli si è espresso sul proprio blog sul tanto contestato calcio di rigore assegnato alla Lazio contro il Sassuolo

Ha creato non poche polemiche la decisione dell’arbitro Abisso che, in Lazio-Sassuolo, ha deciso di assegnare il calcio di rigore ai biancoceleste per il fallo di mano di Locatelli. Sia l’allenatore dei neroverdi De Zerbi che Peluso non hanno giudicato corretta la scelta del direttore di gara. Luca Marelli, ex arbitro ed ora opinionista, si è espresso sul fallo in questione sul proprio blog: «Abisso ha fischiato il calcio di rigore e, seppur coperto, non si poteva definire un chiaro ed evidente errore, per cui hanno sbagliato a chiamarlo al VAR. De Zerbi, lamentandosi dell’episodio, ha rimediato una brutta figura per mancanza di conoscenza approfondita del regolamento. Per punire un tocco di mano il fatto che il pallone tocchi un’altra parte del corpo non deve essere una giustificazione, ma può esserlo. Quindi il rigore è corretto, il braccio è larghissimo».

PRIMO TEMPO – «Il contatto tra Demiral e Immobile è casuale, ma non conta la volontarietà o meno: è un fallo negligente e poteva essere assegnato calcio di rigore. Abisso aveva però la visuale libera e quindi il VAR non poteva intervenire per richiamare l’arbitro».