Lazio, Inzaghi: «Per vincere il derby servono umiltà, sacrificio e coraggio». Poi sul mercato…

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore della Lazio Simone Inzaghi, ha presentato dalla sala stampa di Formello il derby di domani contro la Roma

Mancano poco più di 24 ore al primo derby della Capitale della stagione. Simone Inzaghi in conferenza stampa ha presentato la sfida alla Roma:

Lazio Favorita?

In teoria probabilmente si, vista la prima giornata. In pratica assolutamente no, sappiamo cos’è il derby. Sono due partite a parte nel campionato, sarà strano giocarlo alla seconda. Personalmente non mi è mai capitato sia da calciatore che da allenatore.

La squadra come sta?

I ragazzi l’hanno preparata bene, ci siamo concentrati molto negli ultimi giorni. Domani faremo un risveglio muscolare, poi ci accingeremo a questa partita importantissima.

Vedremo una Lazio sfrontata?

Sicuramente dovremo avere umiltà e spirito di sacrificio, ma nello stesso tempo coraggio, sapendo come possiamo fare male alla Roma. Giochiamo contro una squadra forte, che ha venduto e comprato, riuscendo a tenere Kolarov e Dzeko, fondamentali.

Derby subito…

E strano ma lo sarà anche per loro. L’anno scorso alla 7° quest’anno alla seconda. Ha un allenatore preparato e molto bravo. Ha fatto benissimo allo Shaktar, in poco tempo ha creato un ottimo clima nella Roma. Ho visto le partite con Lille e Real, sono state fatte molto bene.

Leiva?

Lucas ha lavorato molto bene, penso che giocherà dall’inizio. Poi sceglierò le due mezze ali. Milinkovic e Luis Alberto hanno fatto bene ma c’è anche Parolo. Posso giocare con Leiva o Parolo o soltanto con uno solo. Domani vedremo.

Soddisfatto della prestazione con la Sampdoria?

Abbiamo fatto una bellissima partita, ma dobbiamo analizzare sempre le cose che non sono andate. Il quarto d’ora dopo il gol di Immobile avremo potuto gestire meglio la palla.

Guida?

Con Guida le ultime volte non siamo stati fortunati, come non venivamo da uno score positivo con Rocchi, ma domenica abbiamo vinto. Speriamo succeda anche domani.

Che effetto le fa essere descritto come un veterano dei derby?

Purtroppo stanno passando gli anni (ride ndr), ho la fortuna di averne fatti tanti da calciatore e da allenatore. Dentro di me però è come se fosse il primo. C’è voglia e desiderio di giocarla. Penso sia la stessa cosa anche per i miei ragazzi. Non vedo l’ora.

Totti ha detto che avete parlato. Cosa vi siete detti?


Ci siamo visti, ci conosciamo da tanto. Sarà il primo derby senza Totti, farà un effetto particolare. Non abbiamo parlato di calcio.

Che Roma ti aspetti?

Si dice che ci possa essere qualche accorgimento, ma io penso che la filosofia di Fonseca sia ben chiara. E’ coraggioso e preparato, farà di tutto per crearci difficoltà.

Ti aspetti una Roma più attenta?

Penso di si, poi vedremo domani. Penso giochi Florenzi davanti e ci aspetteranno un po’di più, ma non cambierà molto.

Tanti elogi preoccupano dopo solo una settimana?

Personalmente sono abituato. In 4 anni non si è mai parlato di Lazio nel pre campionato. Fortunatamente si è parlato di Lazio favorita in questa settimana, ma adesso abbiamo vinto a Genova e domani affronteremo questo derby. Dovremo essere bravi come lo siamo stati in questa. Abbiamo ottime qualità, ci servirà coraggio.

Vantaggio senza Totti e De Rossi?

No, hanno comunque Florenzi e Pellegrini, come noi abbiamo chi ha giocato tanti derby. Aspettiamo questa gara con serenità, sappiamo cosa vuol dire questa partita per noi e i tifosi.

Caicedo verrà convocato?

A differenza della scorsa settimana lui e Leiva si sono allenati sempre. Sono tutti disponibili ad eccezione di Wallace e Lukaku.

Mercato?

Mancano 2-3 giorni al termine. Siamo concentrati sul campo, abbiamo società e direttore vigilei sul mercato e vedremo che succederà.