Lazio, Pulcini: «Controlli Uefa e Serie A? Cambia il genoma N»

© foto As Roma 24/10/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Bologna / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Lucas Leiva

Ivo Pulcini, responsabile medico della Lazio, ha parlato alla Gazzetta dello Sport per far luce sulla questione tamponi.

Dopo l’idoneità e l’ok per scendere in campo contro il Torino, Ciro Immobile, Lucas Leiva e Thomas Strakosha sono stati nuovamente bloccati dai controlli Uefa.
A spiegare bene e far luce sulla situazione, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, è stato il dottor  Ivo Pulcini, direttore sanitario della Lazio:

«I tamponi rispetto a quelli nostri possono essere leggermente differenti per quello che riguarda il genoma N che rappresenta un po’ la coda di un avvenuto contatto con il virus e che è talmente debole come virulenza che non ha nessun significato contagioso. Però il fatto stesso che essendo ingigantito molte volte, la sola presenza dà come risposta debolmente positivo. E questo per la Uefa è sufficiente per escludere l’atleta dalla competizione. Mentre per la Serie A noi lo troviamo negativo e quindi può giocare. Questa è una grande assurdità, perché ci dovrebbe essere una stessa voce, uno stesso metodo e uno stesso controllo».