Lazio, Parolo: «Mi sono allenato per giocare in difesa. Con la Champions inizia un tour de force». E sui rossi…

© foto As Roma 19/09/2020 - amichevole / Lazio-Benevento / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Marco Parolo

Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio al termine del match tra Lazio e Inter.

Ai microfoni di Lazio Style Channel, Marco Parolo ha analizzato il match tra Lazio e Inter, terminato 1-1 con le reti di Lautaro Martinez e Sergej Milinkovic-Savic.

«Siamo stati un po’ passivi nel primo tempo, nel secondo abbiamo cambiato qualcosa e siamo stati più aggressivi. Loro hanno calato l’intensità e ne abbiamo approfittato.
La squadra ha anima e voglia di reagire. Sappiamo tutti che dobbiamo farci trovare pronti. La sosta servirà per integrare i nuovi. Con la Champions inizierà un vero e proprio tour de force. In questi giorni mi sono allenato in difesa. È un ruolo che mi riporta alle origini, quando giocavo libero. Bisogna fare tesoro di tutto quanto, ho provato a strappare consigli da Acerbi. Ho una certa età, devo essere a disposizione, magari prima o poi farò anche l’attaccante (ride, ndr). Con Acerbi al fianco ero rassicurato, alla fine abbiamo meritato il pareggio. Per come vedo il calcio entrambe le espulsioni non ci stavano. La provocazione stessa di Vidal non ci sta. L’animosità che c’è in campo va capita. Sono cose esagerate».