Pancaro: «Porto la Lazio nel cuore, quando penso allo scudetto ancora mi emoziono»

pancaro
© foto @LazioNews24

In occasione dei 118 anni della S.S. Lazio, è intervenuto ai canali ufficiali della società biancoceleste, il difensore dello scudetto Giuseppe Pancaro

Giornata di festa quella odierna in casa Lazio. Ha voluto partecipare agli auguri Giuseppe Pancaro, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: «118 anni ricchi di bei momenti e di straordinarie storie. Ho avuto la fortuna di passare 3 anni della mia vita alla Lazio, dove mi sono tolto delle grandissime soddisfazioni. La Lazio la porto nel cuore. Oggi la squadra di Inzaghi è bella da vedere. Rende orgogliosi i propri tifosi, gioca veramente bene. È riuscita a riaccendere l’entusiasmo di tutti.Penso che questa squadra sia allo stesso livello di Juve e Napoli. Poi è logico che questi tre club abbiano peculiarità diverse, ma tutti hanno qualcosa in più rispetto agli altri. La Lazio ha grande tecnica, fisicità, è disarmante come riesca a trovare la via del gol con grande facilità. Immobile sicuramente ha grandi meriti, ma è assolutamente agevolato dalla squadra. L’attaccante biancoceleste è un grande finalizzatore. CaceresMigliorare questa squadra e questi giocatori è molto difficile. Quindi faccio i complimenti a Tare, che si sta dimostrando un dirigente di grandissimo livello. Caceres riempirà il reparto difensivo, può ricoprire diversi ruoli. A mio parere è un acquisto veramente utile». Infine sullo scudetto: «Io avevo un rapporto bellissimo con Eriksson, percepivo la sua stima. Anche per questo motivo in quegli anni sono riuscito a dare qualcosa di più rispetto alle mie possibilità. Il mio ricordo più bello? La vittoria dello scudetto. La Lazio mi ha dato la possibilità di coronare questo sogno. Quando ci penso ancora mi emoziono. Chi impara a vivere la città capisce l’importanza del derby. Sono orgoglioso del mio passato a Roma».