Lazio, Marusic: «Spero di giocare di più. I tifosi ci sono mancati»

© foto Db Genova 23/02/2020 - campionato di calcio serie A / Genoa-Lazio / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Adam Marusic

Adam Marusic fa il punto della situazione nel ritiro di Auronzo di Cadore. 

«Questo ritiro è importante per tutti noi, dobbiamo lavorare forte. L’anno scorso sono stato tanto tempo infortunato e ho saltato il ritiro, per me è importante essere qui ora», così parla Adam Marusic, esterno della Lazio, intervenuto ai microfoni del club durante il ritiro di Auronzo di Cadore. «Spero di giocare più partite quest’anno, sono contento perché tutti dicono che ho fatto una buona stagione. Ho giocato sia a destra che a sinistra, è il mister che decide e per me è uguale, non c’è problema. Quest’anno voglio essere in salute e senza infortuni, vediamo come andrà. Spero di segnare e fare assist il più possibile, è il mio lavoro», aggiunge il montenegrino. Sui compagni di squadra spiega: «Lazzari è fortissimo e ha giocato tanto, ha dimostrato molto. È una bravissima persona, è normale nel calcio che ci siano due giocatori che si contendono il posto – dichiara il numero 77 -. I tifosi sono mancati tantissimi, dopo il lockdown con loro sarebbe andata diversamente. Non ci saranno alla ripresa e dispiace, ci aiutano sempre a giocare bene». Infine, una curiosità: «Perché segno sempre contro il Parma? Succede, non mi hanno fatto nulla (ride, ndr)». Sulla tattica: «In nazionale gioco terzino destro, ma il mister mi chiede di fare il quinto, per me non è un problema».